È stato avviato il progetto “Web…viaggiare sicuri”

 

Il progetto “Web…viaggiare sicuri” finanziato dalla PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI – DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE ANTIDROGA – nell’ambito dell’AVVISO PUBBLICO “PREVENZIONE E CONTRASTO AL DISAGIO GIOVANILE” è caratterizzato dai seguenti:

OBIETTIVI

L’ obiettivo generale del progetto, mira a sensibilizzare i minori all’ uso controllato e responsabile del web ed in particolare limitare il più possibile la loro permanenza in rete per evitare accessi a siti pericolosi in quanto luoghi di reperimento di sostanze psicoattive dannose per la salute, educandoli all’uso corretto del proprio tempo libero.

Gli obiettivi specifici sono:

  • Acquisire metodologie e tecniche di comunicazione per realizzare delle azioni preventive nell’ottica della Peer Education;
  • Sensibilizzare e informare i giovani, e non, sui rischi connessi all’uso di sostanze psicoattive;
  • Formare insegnanti-genitori sul tema della prevenzione sull’abuso di sostanze psicoattive e dipendenze da web;
  • Ridurre i casi di dipendenza da web e da uso di sostanze psicoattive;
  • Sensibilizzare la comunità locale e promuovere la salute con specifiche campagne di comunicazione sociale sull’abuso da web e abuso da sostanze psicoattive.

 

DESTINATARI E BENEFICIARI

Destinatari diretti:

Giovani di età compresa fra 11-18, afferenti ad alcuni comuni dei distretti socio sanitari D.18 e D.12.

Beneficiari indiretti:

Insegnanti, genitori, dirigenti scolastici, operatori progettuali, soci delle associazioni di volontariato, popolazione locale.

ATTIVITÀ’ PREVISTE

Laboratorio Creativo

Al fine di favorire la socializzazione e superare il senso di solitudine che caratterizza spesso i giovani che fanno uso eccessivo del web e di sostanze psicoattive verranno allestiti diversi programmi ed attività incentrate su manipolazione, costruzione, trasformazione, riciclaggio, creazione artistica.

Laboratorio Sportivo

Attraverso questo laboratorio si ci prefigge di sviluppare nei giovani le seguenti competenze: Conoscere e praticare il baseball/softball, calcetto, tennis tavolo ecc; Buona disposizione al rispetto delle regole, dell’avversario, dei compagni; Visione dello sport come sana abitudine di vita e di positivo inserimento sociale.

Laboratorio Web questo sconosciuto

Laboratorio che vuole insegnare il corretto uso del web. I ragazzi avranno modo di conoscere le sue insidie e come evitarle. Implementeranno una pagina facebook relativa all’argomento “Tutela alla salute insidie delle dipendenze da sostanze psicoattive e uso improprio del web”.

Formazione secondo la metodologia Peer Education

Per ciascuna scuola coinvolta verranno costituiti due gruppi di lavoro, uno composto da insegnanti/genitori, che avranno il compito di seguire i peer educator negli interventi, l’altro formato da ragazzi futuri peer educator. I due gruppi, Facilitatori e Peer Education seguiranno un percorso di formazione.  Ai soli Peer Education verranno impartite anche nozioni sulle metodologie di conduzione e gestione dei gruppi, caratterizzanti il metodo di peer Education.

Informazione

Si svolgerà durante una due giorni di Manifestazione a carattere ludico/sportivo, organizzata per promuovere degli “incontri informativi” sull’argomento. In questo contesto peer educator, insegnati /genitori ed esperti avranno modo di informare tutti i partecipanti alla manifestazione su temi quali: web e fattori di rischio; sostanze psicoattive e le conseguenze in termini di salute. I Peer E. continueranno l’informazione anche a scuola ed implementeranno una pagina facebook.

Team psico–sociale

Per poter garantire un percorso di crescita sereno e sostenere i minori con problemi di dipendenza da web o da sostanze psicoattive sarà possibile usufruire, ogni 15 giorni a Scuola e allo Spazio Aggregativo, del sostegno di un team psico-sociale composto da assistente sociale, psicologa. Loro
Struttureranno interventi personalizzati per i casi più problematici .Tutto ciò  garantirà il minore, che sarà aiutato nella comunicazione con la famiglia ed indirizzato ai servizi di competenza.

 

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata